• Chiusura Plautus Festival 2021
  • IL PLAUTUS FESTIVAL

    Vi aspetta
    all'edizione 2022

IO E PIRANDELLO

di Sebastiano Lo Monaco

Print Friendly, PDF & Email

In relazione alle non favorevoli previsioni meteo per questa sera a Sarsina, si invita il gentile pubblico a consultare il servizio meteo ARPAE EMILIA-ROMAGNA, ed in particolare i link di cui di seguito:
Previsioni meteo Provincia di Forlì-Cesena: dal quale è possibile scaricare il bollettino completo in formato pdf;
Radar meteo: stima della pioggia;
Previsioni precipitazioni.
Da quanto si rileva da detto servizio meteo e considerato che l’Arena Plautina è dotata di una copertura mobile, a protezione sia del pubblico, sia degli attori,  si ritiene che si possa con sufficiente sicurezza confermare la messa in scena dello spettacolo.
Considerato il conseguente abbassamento delle temperature, si consiglia però di adeguare allo stesso il proprio abbigliamento.
La copertura mobile dell’Arena Plautina potrebbe tuttavia dimostrarsi inefficace in caso di violenti temporali, comunque non previsti per la serata.
L’organizzazione del Festival non si assume quindi alcuna responsabilità qualora improvvisi e non previsti cambiamenti meteo dovessero impedire o interrompere la messa in scena dello spettacolo. Si sottolinea al riguardo che non sarà rimborsato il biglietto in caso di interruzione intervenuta dopo l’inizio dello spettacolo.
Per conoscere “in tempo reale” le condizioni meteo a Sarsina è possibile avvalersi delle immagini di una webcam cliccando qui!


presentano

Sebastiano Lo Monaco

in

IO E PIRANDELLO

in viaggio con i miei autori – da Sofocle ad Euripide

di Sebastiano Lo Monaco

 

Regia

Salvo Bitonti

musiche Dario Arcidiacono
direttore di scena: Matteo Bianco
capo fonico: Alessio Pasquazi
capo elettricista: Stefano Sebastianelli
logistica: ShowMusic di Giuseppe Corsaro
servizi contabili: Consulenza.Com S.a.S.
produzione esecutiva: Santi Lo Monaco

elementi scenografici a cura di Massimo Voghera
con la collaborazione degli studenti dei corsi di Scenografia: Chiara Cosentino, Isabella Giannone, Veronica
Cicirello, Francesca Caldarola, Debora Navicella, Milena Bertone, Manuela Alegri e Ilaria Vilagrassa
dell’Accademia Albertina delle Belle Arti di Torino.

Si ringrazia per la fornitura dei costumi la Sartoria della Fondazione I.N.D.A. di Siracusa, diretta da Marcella Salvo

_______________________
Durata dello spettacolo: 80 minuti
Numero atti: uno
_______________________

PRESENTAZIONE
Ironia e comicità stanno alla base del nuovo lavoro di Sebastiano lo Monaco che porta in scena il mistero della creazione, ma anche quello della solitudine. La solitudine dell’autore, dell’attore, del critico.
Sebastiano lo Monaco in questo testo, che nasce dalle viscere del teatro, drammatizza il male di vivere dell’attore, con quel tanto di umorismo che lo lega a Pirandello, di cui è stato interprete osannato, con testi come “Il berretto a sonagli”, “Come tu mi vuoi”, “Enrico IV”, “Non si sa come”, “Questa sera si recita a soggetto”, Sei personaggi in cerca d’autore”.
Per lo Monaco l’incontro con Pirandello si è trasformato in un vero e proprio processo simbiotico, tanto che spesso ne utilizza la lingua delle origini, quella della trilogia, scritta in dialetto che l’autore Agrigentino chiamava dialettalità da intendere come unico e vero idioma capace di esprimere il sentimento delle cose, oltre che la loro forza concettuale. Inoltre ne ha ereditato la vis comica frutto di una combinazione tra tragico e comico, che nasce da una situazione drammatica,  presente in quasi tutti i suoi spettacoli.
Lo spirito di “Io e Pirandello” è proprio caratterizzato dall’uso di una drammaturgia che alterna l’alto e il basso della tragedia greca con quello dell’umorismo che l’attore utilizza ricorrendo ad un dialogo serrato col pubblico che diventa, anch’esso, partecipe di ciò che accade in palcoscenico, in forma interattiva. Venticinque anni di storia Pirandelliana si trasformano in una biografia esaltante che diventa testimonianza di un modo di fare teatro senza cadere nella retorica o nella falsità.
Il copione è concepito come un pretesto che suggerisce all’attore la linea interpretativa, frutto di continue invenzioni che nascono direttamente sulle tavole del palcoscenico, al centro c’è sempre l’attore che cerca di raggiungere la verità dei sentimenti che interpreta con quel distacco che non è piccolo, bensì frutto di ironia e sarcasmo. Lo Monaco rivisita il suo passato, accanto a Pirandello i tragici greci: Eschilo, Sofocle, Euripide, solo che, questa rivisitazione, non ha a che fare con la memoria, che è sempre inaffidabile, capricciosa, né trattasi di memoria affettiva, proprio perché porta in scena il passato, per rivivere il presente.
Lo Monaco sceglie di farci ridere passando in rassegna i personaggi del suo repertorio che combina con quelli della sua autobiografia.
Una grande lezione di teatro.

 

UFFICIO TEATRO

Giampaolo Bernabini
Istruttore Servizi Culturali e Turistici
Largo Alcide De Gasperi, 9 - 47027 Sarsina FC
Tel. 0547 94901 - Fax 0547 95384
cultura@comune.sarsina.fc.it
organizzazione@plautusfestival.it

UFFICIO BIGLIETTERIA

Aperto dai primi giorni del mese di luglio fino al termine del Festival

Alessandra Bagaglia
Via IV Novembre, 13 - 47027 Sarsina FC
Tel./Fax 0547 698102
info@plautusfestival.it